Via Silvio Pellico, 42 - 07044 Ittiri (SS)
Superbonus 110% 
RISTRUTTURAZIONI GRATIS
ECOBONUS-PROROGA-2022

MANUTENZIONE CONDOMINI SUPERBONUS 110%
RISTRUTTURA CASA CON NOI SENZA PENSIERI!

Con le nuove misure Superbonus 110% puoi realizzare interventi Importanti per migliorare la qualità della vita nella tua abitazione usufruendo immediatamente dello sconto fiscale, dello sconto in fattura o della cessione del credito. Per farlo in totale sicurezza, affidati a ECOSARDA, che fornisce un Servizio Chiavi in Mano.

ECOSARDA, attraverso un Team di Progettisti, Commercialisti, Consulenti Aziendali e Impiantisti, è in grado di curare il cliente in tutte le fasi amministrative, tecniche ed economico finanziare, e affrontare la commessa a 360°, fino alla conclusione dei lavori a vantaggio e beneficio del cliente, sia privato, commerciale o pubblico

Il nostro obiettivo è offrire un “pacchetto” completo – chiavi in mano – in cui il cliente non deve occuparsi di nulla, ma allo stesso tempo essere aggiornato sulla tipologia di lavori da eseguirsi, sul loro avanzamento, e sui tempi di realizzazione a suo beneficio.

..Superbonus 110 %, approvata la proroga fino al 2022

 

Categoriehttps://buildingcue.it/superbonus-110-approvata-la-proroga-fino-al-2022/25052/NEWS 

La discussione si è protratta a lungo, non senza interruzioni e problematiche. Molti sono gli argomenti toccati. Oltre all’emendamento Costa, il taglio all’IVA su tamponi e test anti-Covid19, rientra anche la proroga del Superbonus 110 % fino al 2022.

 

Il Superbonus ha dato linfa vitale al settore ediilizio e questa proroga ne è conferma. La proroga viene ufficializzata dall’emendamento che certifica la possibilità di usufruire della maxi detrazione fino al 2022, nel caso in cui entro giugno si siano già completato il 60% dei lavori.

proroga Superbonus 2022
Manifesto della proroga, da lavoripubblici.it

Il Superbonus è stato prorogato fino al 30 giugno 2022 e, solo per i condomìni che al giugno 2022 hanno concluso almeno il 60% dei lavori, fino al 31 dicembre 2022. La parte di spesa sostenuta nel 2022 dovrà essere recuperata in 4 rate anziché in 5. Sono prorogate a tutto il 2022 le opzioni di sconto in fattura e cessione del credito. La proroga è finanziata dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), attuativo del Next Generation EU.

proroga Superbonus 2022
Lavori in corso, da edilportale.com
Per gli interventi effettuati dagli Istituti autonomi case popolari (ex-IACP) per i quali al 31 dicembre 2022 si raggiunga la percentuale del 60%, il Superbonus 110% spetta anche per le spese sostenute fino al 30 giugno 2023.

Chiarificazioni al Decreto Rilancio
Oltre alla mera formalità della proroga del Superbonus, si chiariscono alcuni passaggi relativi al Decreto Rilancio. Infatti molti dubbi interpretativi si sono riscontrati in alcuni punti. In primis nell’art. 119, il passaggio relativo agli edifici plurifamiliari con unico proprietario. Saranno ammessi al Superbonus 110% gli edifici composti da due a quattro unità immobiliari anche se posseduti da un unico proprietario o in comproprietà da più persone fisiche.


Un’altra criticità era inerente la dicitura “funzionalmente indipendente”. La Legge di Bilancio spiega che una unità immobiliare potrà ritenersi tale se dotata di almeno tre delle seguenti installazioni o manufatti di proprietà esclusiva: impianto per l’approvvigionamento idrico, per il gas, per l’energia elettrica, impianto di climatizzazione invernale.

Altre puntualizzazioni oltre la proroga del Superbonus al 2022
Revisionati poi altri punti del Decreto, per chiarificare al meglio i punti oscuri o di difficile interpretazione. Gli interventi effettuati sui solai di copertura sono trainanti, senza limitare il concetto di superficie disperdente al solo locale sottotetto eventualmente esistente.

Lavori sui tetti, da edilportale.com
Rientrano tra i beneficiari del Superbonus 110% gli edifici privi di APE perché sprovvisti parti dell’edificio. Ad esempio di tetto, di uno o più muri perimetrali, o di entrambi (unità collabenti), purchè al termine dei lavori raggiungano una classe energetica in fascia A.


Possono fruire di Superbonus anche soggetti che eseguano lavori finalizzati all’eliminazione delle barriere architettoniche realizzati sia dai portatori di handicap che dagli over 65 (anche se non portatori di handicap).

proroga Superbonus 2022
Icona sull’abbattimento delle barriere architettoniche, da larepubblica.it
La detrazione per l’installazione di impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica su edifici include anche gli impianti solari fotovoltaici installati su strutture pertinenziali agli edifici. In ultima battuta la detrazione da Superbonus 110% varrà anche per la ricostruzione degli immobili danneggiati da tutti i sismi. L’unico vincolo è temporale, in quanto tali sismi devono risalire a dopo il 2008, con dichiarazione dello stato di emergenza.

Le colonnine di ricarica per auto elettriche
Un discorso a parte meritano le colonnine per la ricarica di auto elettriche. Tali interventi sono ammessi al Superbonus 110% se realizzati congiuntamente a uno degli interventi trainanti. Per tali interventi si stabiliscono tre differenti limiti di spesa, fatti salvi gli interventi in corso di esecuzione:


2.000 euro per gli edifici unifamiliari o per le unità immobiliari situate all’interno di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti e con uno o più accessi autonomi dall’esterno;
1.500 euro per gli edifici plurifamiliari o i condomìni che installano al massimo otto colonnine;
1.200 euro per gli edifici plurifamiliari o i condomìni che installano più di otto colonnine.
proroga Superbonus 2022
Colonnina di ricarica, da energysaving.it
La detrazione si riferisce ad una sola colonnina per unità immobiliare. Quella spettante per le spese sostenute nel 2022, fino al 30 giugno, va suddivisa in quattro quote annuali di pari importo.

L’obbligo di assicurazione per i professionisti
In merito all’obbligo di assicurazione per i professionisti vengono forniti chiarimenti: non è necessario stipulare una nuova assicurazione ma si può integrare quella già esistente. Il vincolo consiste nel fatto che la polizza già stipulata non preveda esclusioni relative ad attività di asseverazione e abbia un massimale non inferiore a 500.000 euro inserendo la copertura del rischio di asseverazione dell’art. 119 del Decreto Rilancio.

 

Un’altra novità riguarda il lavoro presso i Comuni. Per l’anno 2021, i Comuni potranno assumere a tempo determinato e parziale per massimo un anno, personale da dedicare al potenziamento degli uffici preposti alle pratiche amministrative relative al superbonus 110%, al fine di svolgere tempestivamente le attività. Anche gli ex-IACP riceveranno 1 milione di euro per l’anno 2021 per far fronte ai costi per le esternalizzazioni delle attività tecniche e professionali.

L’equo compenso
L’ultimo punto interessante è quello riguardante l’equo compenso. Esso infatti interessa i professionisti che lavorano con il Superbonus 110%. Viene introdotto l’obbligo per istituti di credito e altri intermediari finanziari che acquisiscono il credito, di quantificare le parcelle professionali rispettando il principio dell’equo compenso

Preferenze sulla privacy
Quando visiti il ​​nostro sito Web, è possibile che vengano memorizzate informazioni tramite il browser da servizi specifici, solitamente sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che offriamo.